Il giudice monocratico della sezione penale del Tribunale di Agrigento, Michele Contini, ha applicato la pena concordata di 8 mesi di reclusione a Giuseppe Tricioli, 19 anni, e Agostino Carmelo Lombardo, 20 anni, entrambi di Canicattì.

I due sono finiti sotto processo per aver aggredito e colpito con delle forbici due fratelli di nazionalità romena al culmine di una lite scatenatasi per futili motivi davanti a un distributore di carburante sito al viale della Vittoria, a Canicattì.

Il fatto risale al 24 luglio scorso.