fbpx

La Procura della Corte dei Conti ha aperto un’indagine sulle spese del consorzio acquedottistico “Tre Sorgenti” di Canicattì. Il commissario straordinario nominato dalla Regione, Antonino Garofano, dopo avere approvato nei giorni scorsi il bilancio di previsione dell’Ente, ha inviato il documento contabile alla Procura della Corte dei Conti la quale dovrà accertare se vi siano delle anomalie riscontrabili alle precedenti gestioni dell’ente acquedottistico. Da una prima lettura delle spese sostenute negli anni passati ad esempio emergerebbero delle anomalie. Adesso i giudici contabili potrebbero delegare la Guardia di Finanza a svolgere delle indagini.