Il giudice monocratico del Tribunale penale di Agrigento – sezione distaccata di Canicattì – Sara Marino, ha condanato a 9 mesi di reclusione il canicattinese Angelo Salfilippo. Il giovane era accusato di diffamazione per avere scritto, nel luglio 2007, alcune frasi offensive nei confronti di una sua insegnante su un muro che si trova sotto l’abitazione della docente. La donna, dopo avere scoperto quanto era stata fatto nei suoi confronti, sporse denuncia ai carabinieri che ben presto individuarono in Salfilippo e in alcuni suoi compagni (che hanno patteggiato la pena) i presunti autori del misfatto.