titolare della ditta subappaltatrice; Vittorio Mulone, 54 anni, coordinatore per la sicurezza e Carmelo Vaccaro, 53 anni assistente di cantiere, ritenuti a vario titolo responsabili della morte, avvenuta in un incidente sul lavoro, del geometra Giuseppe Bordonaro, precipitato dall’altezza di sei metri mentre stava effettuando alcune misurazioni. L’incidente è avvenuto il 21 marzo scorso e Bordonaro morì il 5 aprile al reparto di Rianimazione dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Il geometra stava lavorando nel cantiere per la costruzione della nuova chiesa “Gesù Amore Misericordioso” alla periferia di Canicattì. Sulla sorte degli imputati deciderà il prossimo 18 giugno  il giudice dell’udienza preliminare Alberto Davico.