fbpx

E’ stata fissata per il 24 marzol’udienza preliminare contro Abdelhafid Kebbaci, 55 anni, di nazionalità algerina, accusato di violenza sessuale nei confronti di un minorenne di Canicattì. Il processo verrà celebrato con il rito abbreviato. Una richiesta in tal senso era stata avanzata nelle scorse settimane dai suoi legali di fiducia. Una istanza giunta pochi giorni dopo da quando il Pm Antonella Pandolfi aveva chiesto il giudizio immediato per Abdelhafid Kebbaci . La vicenda risale al 14 luglio scorso quando Abdelhafid Kebbaci, residente a Canicattì, venne arrestato dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale su un quattordicenne del luogo. Secondo una ricostruzione dei fatti, dopo aver adescato il giovane lo avrebbe condotto in un luogo lontano da sguardi indiscreti e lì ne avrebbe abusato sessualmente.