fbpx

Agrigento è tra le 10 città ad avere la Tari più alta d’Italita. Nel 2020 gli agrigentini sono stati i quarti in Italia a sborsare di più per il pagamento della Tassa sui rifiuti: 470 euro a fronte di una media nazionale di oltre 150 euro in meno. A Brescia si paga solo 184 euro. Il dato emerge da uno studio della Uil. Secondo la ricerca, nel 2020 il costo maggiore della tassa sui rifiuti si registra a Trapani con 494 euro medi l’anno a famiglia, a Crotone si versano 476 euro, a Benevento 472 euro, ad Agrigento 470 euro, a Reggio Calabria 461 euro, a Cagliari 458 euro, a Salerno e Asti 455 euro, a Messina 450 euro e a Napoli 442 euro. Si paga decisamente meno, invece, in citta’ come Potenza, 133 euro l’anno a famiglia, Novara 164 euro, a Belluno 170 euro, a Macerata 179 euro, a Brescia 184 euro, a Vercelli 183 euro, ad Ascoli Piceno 186 euro, a Pordenone 188 euro, a Vibo Valentia 190 euro e a Fermo 191 euro. “La Tari per gli agrigentini è una mazzata”, commenta il segretario della Uil, Gero Acquisto.