Buone nuove per la questione sovraffollamento del carcere di contrada Petrusa, che sarà oggetto di lavori di ampliamento.

Il carcere potrebbe presentare un nuovo volto, diventando di primo livello nazionale, con docce in cella e capace di ospitare un migliaio di detenuti. Entro la prossima settimana cominceranno i lavori di costruzione del tanto atteso nuovo padiglione. Sorgerà dove adesso si trova il campo sportivo, e prevede la realizzazione di spazi capaci di accogliere complessivamente circa 400 detenuti. In questo modo, la capienza complessiva, considerando gli spazi angusti attualmente disponibili, ad Agrigento potranno essere detenuti tra le 900 e le 1000 persone, costrette nei vari regimi di sicurezza e sorveglianza, dai reati comuni al carcere duro. Grazie a questo notevole aumento di capacità recettiva il Petrusa verrà promosso a casa circondariale di primo livello.