fbpx

Il giudice per le udienze preliminari del Treibunale di Agrigento, Alberto Davico, ha disposto il rinvio a giudizio di Santa Mulone, 59 anni, di Cattolica Eraclea, imputata di rapina aggravata e lesioni personali aggravate. Secondo l’accusa, la donna mentre era in servizio con funzioni di badante alle dipendenze dell’anziana Anna Fasulo, 83 anni, l’avrebbe colpita al capo con un corpo contundente, in modo da ridurla in stato di incoscienza, e si sarebbe impossessata della somma di denaro di 30.000 euro che l’anziana aveva prelevato con il suo ausilio alcuni giorni prima dall’ufficio postale.  Il fatto si sarebbe verificato a Cattolica Eraclea il 20 marzo scorso. L’anziana pensionata è poi deceduta il successivo 16 aprile. Il processo nei confronti di Santa Mulone comincerà il 14 aprile. Verrà celebrato dinanzi ai giudici della sezione penbale del Tribunale di Agritgento (presidente Franco Messima).