“Il Governo Regionale composto dall’ammucchiata (MPA-PD-FLI-UDC) guidato da Raffaele Lombardo – continua a prendere in giro i Siciliani e gli Agrigentini in particolare” . E’ quanto sostiene il vice presidente vicario del Consiglio provinciale, Mario Lazzano. “Approvata la Finanziaria Regionale , niente somme per il Centro Storico di Agrigento che cade a pezzi nonostante le tante rassicurazioni date al Sindaco Zambuto. Al contrario sono state approvate misure clientelari quali la elargizione di contributi a pioggia per “fantomatici Centri Studi” sperperando denaro alla faccia dei precari e di tutti gli Enti di Formazione Professionale che vengono quotidianamente beffati. Ridotti anche i fondi agli Atenei Universitari”. Lazzano chiede: “come può un governo illegittimo che non ha avuto il consenso popolare ma bensì nato da un vergognoso ribaltone fare e disfare quello che vuole in beffa al popolo sovrano? Può ancora nel caso della nostra Provincia prendere per i “fondelli” anche il suo Presidente della Provincia D’Orsi con la vicenda Aeroporto? La cosa più seria che questo governo può fare è quella di rassegnare le dimissioni e dare la parola a tutto il popolo Siciliano. In questo triste momento per la Città di Agrigento e per tutta la Sicilia occorre che tutte le forze politiche di opposizione al Governo Lombardo si uniscano per presentare una mozione di sfiducia. Auspico che il Governo Nazionale dia un segnale forte alla Città di Agrigento con un cospicuo finanziamento per il centro storico”.