Scrivono al direttore dell’Asp 1 e all’assessore regionale alla sanità Massimo Russo, Mariella Lo Bello, segretario generale della Cgil e Caterina Santamaria, responsabile del dipartimento politiche sociali e salute. Intervengono sulla chiusura della foresteria dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca, che dal 2005 al 2009 ha ospitato familiari e pazienti.

Nella nota congiunta, chiedono all’assessore Russo di porre in essere ogni iniziativa affinché nell’Ospedale di Sciacca oggi, come domani nell’Ospedale di Ribera (dentro il quale si realizzerà un “polo di eccellenza” sulla riabilitazione) venga garantito il servizio di foresteria.

Cogliamo anche l’occasione per capire, come mai, ad oggi, il Direttore Generale dell’ASPn.1, non abbia nominato il Coordinatore del Distretto Ospedaliero AG2 (Sciacca-Ribera).