Quest’estate niente vacanze per l’assessorato all’Economia della Regione siciliana. Lavoreremo per approfondire le refluenze economiche della finanziaria nazionale, raccordandoci anche con le operazioni finanziarie che faranno le altre regioni a statuto speciale, nella consapevolezza che i primi di settembre saremo chiamati ad una manovra correttiva che possa accelerare la ricognizione della spesa dei fondi europei e che apra un confronto serrato per l’attuazione del vero federalismo alla siciliana, dandoci quanto per legge e’ dovuto”. Lo dichiara il vice presidente della Regione siciliana con delega all’economia, Michele Cimino. “Sono sicuro che rivolgendo un appello ai capi gruppo dell’Assemblea Regionale Siciliana e alle forze sindacali, si trovera’ attenzione per rispondere alle emergenze della Regione. Il momento – prosegue Cimino – e’ importante per vincere delle battaglie epocali per la regione, quale l’attuazione dello statuto siciliano”.