Corsa contro il tempo al consiglio comunale di Agrigento per evitare il commissariamento approvando in tempi brevi il conto consuntivo 2009.

E’ l’obiettivo che si sono posti i consiglieri comunali nel corso della seduta di ieri.

Per questa ragione già da oggi nell’ufficio di presidenza sarà avviato l’iter per l’inserimento nel prossimo ordine del giorno del punto inerente lo strumento contabile propedeutico all’approvazione del bilancio previsionale e di tutti gli atti ad esso allegati.

Una seduta, quella di eri del consiglio comunale, che ha visto anche un’articolata discussione in ordine alla conformità alla normativa vigente dei cosiddetti “pennelli a mare” quale metodo dei reflui consentito.

A intervenire su questo argomento il consigliere Calì ma anche Calabrese, Arnone e Vita.

Prima di tale discussione la seduta è stata caratterizzata dalle comunicazioni alla Presidenza da parte di alcuni consiglieri; Cirino ha trattato la questione relativa alla recinzione che insiste sulla spiaggia nei pressi dello stabilimento di pubblica sicurezza. Picarella ha invece evidenziato la situazione di degrado costituita da una palizzata in legno a sostegno di un muro nei pressi del viale della Vittoria.

Hamel ha trattato la questione relativa alla bollettazione idrica e la eventuale prescrizione dei canoni relativi all’annualità 2004.

Gramaglia si è, infine, soffermato sulla mancata predisposizione della segnaletica di attraversamento pedonale a San Leone.

Il Consiglio comunale sarà convocato a data da destinarsi.