fbpx


Il Consiglio Comunale di Porto Empedocle ha votato la richiesta, alla Regione Siciliana, di anticipazione delle somme necessarie per pagare i debiti nei confronti della Società d’Ambito che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti.  Con un proprio provvedimento, infatti,  la Regione concederà ai Comuni delle anticipazioni per ripianare questo tipo di debiti, somme che verranno poi recuperate in dieci o vent’anni attraverso trattenute sul Fondo per le autonomie.

L’anticipazione da parte della Regione ai Comuni di somme per il ripianamento dei debiti degli Ato – ha detto Lillo Firetto, sindaco di Porto Empedocle, deputato regionale Udc – consentirà di dare certezze alle aziende del settore rifiuti e al tempo stesso eviterà il sicuro dissesto finanziario dei Comuni. Un passo assai utile – ha concluso l’on. Firetto – verso l’ordinata chiusura degli Ato Rifiuti, macchine di inefficienze!”.