fbpx

A Canicattì, personale della Polizia di Stato, ha arrestato in flagranza di reato un uomo trovato in possesso di sostanza stupefacente a seguito di perquisizione domiciliare. L’involucro contenente la sostanza stupefacente di 8 grammi, eroina, era stato occultato nel controsoffitto della sua abitazione. Trovati anche un bilancino di precisione e del materiale utile al confezionamento.

Inoltre, l’arrestato è stato trovato in possesso di apparecchi telefonici che gli permettevano di comunicare e continuare la propria attività illegale di spaccio.

Sempre gli uomini del commissariato di Licata, guidati da Cesare Castelli, hanno arrestato un extracomunitario, già sottoposto alla misura dell’Obbligo di Dimora: all’interno della sua abitazione trovato 45 grammo di marijuana, già confezionata in dosi e pronta allo spaccio, occultata nel tetto della cucina. Gli Agenti hanno , inoltre, trovato una pistola revolver scacciacani, priva di tappo rosso e diversi monili. All’interno dell’abitazione, identificato un altro soggetto extracomunitario, gravato da un Ordine di espulsione da parte del Questore di Agrigento.

Arrestato, poi, per evasione un uomo: sottoposto alla detenzione domiciliare è stato trovato nel centro storico di Canicattì, unitamente ad un pregiudicato. Perquinsito dagli agenti, è stao trovato in possesso di oggetti atti ad offendere e arnesi atti allo scasso. E’ stao portato al carcere di Agrigento.