fbpx

Il covid-19 ha fatto l’88esima vittima nell’agrigentina: una donna di 70 anni di Ravanusa è morta all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta dove era ricoverata. Il decesso è emerso dal quotidiano bollettino reso noto dal direttore generale dell’azienda sanitaria provinciale Nissena Alessandro Caltagirone.
Non si conoscono i dati dei nuovi positivi nell’agrigentino, l’ultimo report dell’Asp risale allo scorso 11 dicembre. Il bollettino del ministero della salute del 14 dicembtre segna + 914 casi in Sicilia e zero per l’agrigentino ma a
Licata il sindaco Galanti ha deciso di chiudere due scuole. Si tratta della “De Pasquali” e Badia”. “Il provvedimento  – fanno sapere dal Comune – si è reso necessario, a scopo precauzionale, per casi accertati di infezione da Covid-19 in alcuni alunni frequentanti i suddetti plessi scolastici”. 7.091 i tamponi processati in Sicilia tra questi non rientrano quelli “rapidi” ma sono quelli “molecolari”. 32 le vittime nell’isola segnate nel bollettino di ieri. La situazione negli ospedali è pressocché stabile: 1.426 posti letto occupati. I ricoveri ordinari sono 1.237 (+11 rispetto a bollettino precedente) mentre le terapie intensive sono 189 (-9) con 12 nuovi ingressi giornalieri. I guariti nelle ultime 24 ore sono 760, mentre gli attuali positivi diventano 35.841. Di questi 34.415 sono in isolamento domiciliare.