Ha avuto luogo, questa mattina ad Agrigento, il flash mob di Fratelli d’Italia per l’abolizione del coprifuoco previsto nel Decreto Riaperture del Governo Draghi.
L’evento si è tenuto davanti la Camera di Commercio, luogo simbolicamente scelto dai dirigenti del partito di Giorgia Meloni per manifestare la massima vicinanza a tutte le categorie danneggiate dalla decisione restrittiva del Governo.

“Siamo qui in nome di tutti quegli italiani, cittadini, lavoratori e titolari di attività commerciali che dicono basta – ha affermato il Commissario provinciale Calogero Pisano pensare di passare un’estate col coprifuoco è una assoluta follia che determinerà la morte del turismo agrigentino, un vero e proprio colpo di grazia per ristoranti, alberghi, bnb, bar e negozi. Come dicono molti infettivologi, non esistono evidenze scientifiche sull’utilità dello strumento del coprifuoco per il contrasto alla pandemia, che, quindi, avrà come solo effetto quello di limitare le libertà costituzionali e di portare i flussi turistici verso altre destinazioni, quale turista, infatti, andrebbe in vacanza n un posto sapendo che ad una certa ora sarebbe costretto a ritornare nella sua camera d’albergo? Auspichiamo un immediato cambio di rotta del Governo Draghi, così da consentire a cittadini e turisti di vivere liberamente la bella stagione, seppur in sicurezza e nel rispetto dei protocolli sanitari“.

Tra i partecipanti anche l’Assessore comunale al Turismo Francesco Picarella, il Presidente del Consorzio Valle dei Templi Emanuele Farruggia ed il Presidente del Distretto turistico Francesco La Gaipa.