Decreto sostegno ter e Superbonus, l’ordine degli architetti della provincia di Agrigento lancia il grido di allarme. “Non appena vengono rilevate truffe nei meccanismi per accedere agli incentivi fiscali- dice il presidente Rino La Mendola- lo Stato tende a “tirare la cinghia” punendo così i cittadini onesti che intendono fruire correttamente dei bonus e delle agevolazioni consentite dalle norme vigenti. Riteniamo che sia il modo sbagliato di intervenire – afferma ancora il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento-. Al fine di bloccare le frodi, basterebbe intensificare i controlli, a monte, sui vari passaggi della cessione del credito ed inasprire le sanzioni a carico dei trasgressori, evitando di bloccare chi opera onestamente. Lanciamo un appello al Governo Draghi affinché venga varato  un provvedimento correttivo al decreto sostegni-ter che, per la fruizione degli incentivi negli interventi di riqualificazione energetica e antisismica, ripristini almeno tre passaggi del credito, introducendo contestualmente una task force per i controlli  antifrode e sanzioni  esemplari per i trasgressori delle regole”.