fbpx

Niente feste in piazza e discoteche chiuse fino al 31 gennaio, niente più caffè al bancone per i non vaccinati, super green pass per andare in un museo o in palestra, mascherine Ffp2 obbligatorie per bus e metropolitane, andare allo stadio o al cinema, tamponi a campione per chi entra in Italia anche dai valichi di frontiera, 9 milioni per garantire uno screening nelle scuole e assicurare il rientro in sicurezza dopo le vacanze. IL governo Draghi vara l’ennesimo decreto per cercare di contenere la pandemia ma è scontro sull’obbligo vaccinale nel mondo del lavoro.

 Chi ha deciso di festeggiare il Capodanno in un ristorante non dovrà disdire la propria prenotazione. A meno che sia sprovvisto di Super Green pass (vaccinati e guariti dal virus). La novità del decreto Festività è che fino al 31 marzo il certificato verde rafforzato sarà necessario anche solo per poter prendere un caffè al bancone del bar. Finora lo era solo per pranzare o cenare nei ristoranti al chiuso. Chi preferisce attendere il nuovo anno in casa, potrà farlo in compagnia. E senza nessun limite per quanto riguarda il numero di persone da invitare . A seguito dell’emanazione del decreto Festività, gli eventi previsti del programma “Destinazione Agrigento – Natale 2021” sono sospesi. Si sta pensando alla possibilità di proporre iniziative in alternativa da quelle all’aperto e in linea con la normativa e le restrizioni imposte dal Covid con il quale bisogna continuare a convivere.