Enzo Di Natali con il suo saggio “Sciascia e la legge del sospetto”,

mette in discussione tre delle opere che diedero lustro in Italia a Leonardo Sciascia. Tutto quanto sostenuto con nuovi documenti, spesso trovati nell’archivio della Curia di Agrigento. Il libro sarà presentato per la prima volta a livello nazionale ad Agrigento al Palazzo dei Filippini Giovedì 14 Aprile prossimo.

Di Natali, offre una nuova versione della storia legata alle dimissioni di monsignor Ficarra da Vescovo di Patti, e alla morte di Fra Diego La Mattina, al tempo dell’Inquisizione, ed infine sul primo segretario del card Naselli, arcivescovo di Palermo.