L’Associazione L.E.S., Libere emittenti siciliane, attraverso una lettera aperta al Governatore Rosario Crocetta, a firma del Presidente Sebi Roccaro, chiede a viva voce il diritto alla sopravvivenza delle tantissime emittenti televisive siciliane, che vivono una situazione economica, definita dall’associazione, insostenibile. Roccaro sottolinea come diverse emittenti locali non riescano più a far fronte ai propri impegni quotidiani e siano costrette a licenziare il proprio personale.

L’appello è quindi di concedere il credito d’imposta a tutte le aziende siciliane che investiranno in pubblicità sulle tv locali. Questo permetterebbe agli editori di ricominciare a sperare in una ripresa, in una situazione in cui già la Regione Sicilia è in difetto per non avere concesso negli anni precedenti il contributo che, invece, hanno ottenuto tutte le tv private italiane per le spese ingenti sostenute dalle aziende editoriali per il transito al digitale terrestre.

Alfonsa Butticè