“Il Comune di Agrigento non ha le risorse finanziarie per potere acquistare o ad assumere la gestione e la manutenzione dei dissalatori di Porto Empedocle”. Sono parole dei Consiglieri Comunali di Agrigento Nello Hamel, Angela Galvano e Salvatore Lauricella i quali ritengono che “il problema della continuità del mantenimento in funzione dei tre moduli di dissalazione vada affrontato con senso di responsabilità guardando sia l’aspetto relativo alla continuità dell’approvvigionamento idrico della città di Agrigento sia l’analisi dei costi che l’acquisizione degli impianti farebbe gravare sull’Ente, ciò in considerazione della incontestabile alta incidenza delle spese relative alla produzione dell’acqua, alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti, al pagamento del personale addetto per il funzionamento, nonché alla pesante rilevanza dei consumi di energia.”

Per i Consiglieri Nello Hamel, Angela Galvano e Salvatore Lauricella è, quindi, necessario trovare soluzioni che non comportino esborsi finanziari per il Comune di Agrigento.