La missione istituzionale del presidente D’Orsi e della Giunta ha avuto anche un “fuori programma”con l’incontro in aeroporto con uno dei più grandi esponenti della musica leggera italiana, Renzo Arbore. Il noto personaggio del mondo dello spettacolo si è intrattenuto in conversazione con il presidente D’Orsi, rilasciando anche un’ intervista ai microfoni dell’ Ufficio Stampa della Provincia. Tra i temi trattati: l’ emergenza Lampedusa e l’aeroporto ad Agrigento. Arbore ha parole di grande stima per i lampedusani: “Penso che Lampedusa sia stata fin troppo generosa – dice Arbore- sono stato sull’Isola due anni fa con l’Orchestra Italiana per Oscià; i lampedusani sono certamente generosissimi e pieni di senso della solidarietà; però quando è troppo è troppo. Adesso bisogna lasciare libera l’ isola e ospitare i migranti in tutte le Regioni d’ Italia”. Arbore parla del suo amore per Agrigento e la Valle dei Templi e della bellezza della primavera in Sicilia, ma anche delle vetuste e pericolose vie di comunicazione che collegano la cttà dei Templi al resto della Sicilia, sottolineando l’importanza della creazione di uno scalo aeroportuale per lo sviluppo economico del territorio provinciale: “Oggi volare è diventato molto frequente – continua Arbore soffermandosi sulla battaglia che il Presidente D’Orsi sta conducendo per l’ aeroporto – vediamo cosa sta succedendo negli aeroporti , anche in quelli siciliani, che prima erano piccoli e adesso sono pienissimi di voli low cost . Prima o poi Agrigento – conclude Arbore – dovrà avere un aeroporto per essere ancora meglio apprezzata e conosciuta”.

watch?v=sDqWPI58T3w