fbpx

I carabinieri di Ribera hanno arrestato per spaccio di hashish un 35enne riberese già noto alle forze dell’ordine. L’abitazione del 35enne era già da tempo tenuta sotto controllo: i carabinieri hanno documentato diverse cessioni di hashish, anche a domicilio, a giovanissimi. I militari sono intervenuti bloccando lo spacciatore e un avventore. Nell’abitazione del 35enne sono trovati 20 grammi di hashish già suddivisi in dosi, un bilancino di precisione e, ben occultati in un incavo del lavandino del bagno, 3.500 euro in banconote di vario taglio, avvolti nel cellophane. Ieri l’arresto è stato convalidato dal Gip del Tribunale saccense e poi l’uomo è stato scarcerato, venendo però sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Ribera, con l’ulteriore prescrizione di non potersi muovere di sera e di notte dal proprio domicilio. Nel corso della stessa operazione sono stati segnalati amministrativamente alla Prefettura di Agrigento 7 giovani, trovati in possesso di piccole dosi di hashish per uso personale.