fbpx

“Le autorizzazioni ai giudici, sia togati che onorari, a tenere udienze monocratiche straordinarie sono revocate, ad eccezione delle udienze già fissate che prevedano svolgimento di attività non differibili”. Il presidente del tribunale di Agrigento, Pietro Maria Falcone, “rilevato che il crescente numero di contagi da Covid-19 rende sempre più allarmante l’attuale situazione epimediologica”, ha varato un provvedimento finalizzato a ridurre la presenza di addetti ai lavori all’interno del tribunale. Le decisioni potrebbero precedere, peraltro, un decreto del governo nazionale che stabilirà misure organizzative più stringenti molto simili alla cosiddetta “fase 2”. Fra le novità c’è pure quella di “indicare sempre l’ordine e l’ora di trattazione dei processi, prevedendo opportuni intervalli per consentire l’igienizzazione dell’aula fra un processo e il successivo”.