Scoperto dal Nucleo mobile della Compagnia Guardia di Finanza di Agrigento un odontotecnico che esercitava abusivamente la professione di medico odontoiatra in un appartamento del Villaggio Mosè. I finanzieri, alle direttive del comandante provinciale Vincenzo Raffo e coordinati dal capitano Claudio Falliti, fingendosi clienti, hanno smascherato  S. T., 44 anni, denunciato per esercizio abusivo della professione medica e per mancanza dei requisiti igienico-sanitari dei locali utilizzati per l’illecita professione. Il fatiscente ambulatorio era privo di qualsiasi autorizzazione sanitaria. Al termine delle operazioni è scaturito il sequestro delle attrezzature, dei farmaci e del locale dove venivano effettuati interventi di estrazioni, cura della carie e persino impianti di protesi e apparecchi mobili, oltre ad agende utilizzate per fissare appuntamenti e moltissime schede di pazienti curati o ancora in cura.