fbpx

“L’amministrazione comunale con a capo il sindaco Franco Miccichè ha cercato in poco tempo di cambiare il volto di questa città e di questo non possiamo che complimentarci. Ci rammarica però vedere come ad oggi nessun segnale di vicinanza è stato rivolto ai pubblici esercizi.” Lo scrive , in una nota, Gabriella Cucchiara di Fipe Confcommercio che continua: “pensavamo che tolte le luci di Natale qualcuno si sarebbe accorto finalmente del buio delle insegne delle attività di ristorazione chiuse da più di un anno. Invece , nessuno ne dalla parte della maggioranza , ne da quella dell’opposizione ha speso una parola. Nessun gesto di solidarietà. Sentiamo parlare di tutto. Ma niente che riguardi noi. Viene fotografata ogni singola cosa, con le foto delle nostre imprese si potrebbe riempire un album. Alla scorsa amministrazione – continua Cucchiara – avevamo rivolto numerosi appelli e anche allora erano rimasti inascoltati. Però qualcuno si era schierato con noi, oggi neanche questo. Questo disinteresse ci porta a pensare che non si è capita la gravità della situazione e che se dovessero morire le imprese su cui si regge l’economia del territorio a nulla varrà progettare il futuro. Nessuna destinazione Agrigento potrà esserci.”