fbpx

“Magico concerto al Teatro Pirandello. Siamo stati molto bene diventando un tutt’uno con il pubblico”. Sono parole del noto chitarrista Francesco Buzzurro, che commenta così il concerto acustico che ha aperto il settimo Etno Festival del Mandorlo. “Un concerto di grande raffinatezza, ha continuato, che mi porta a ringraziare gli artisti che con i loro interventi hanno generato affascinanti atmosfere “mozzafiato”; la chitarra dell’agrigentino d.o.c. il grande Osvaldo Lo Iacono, le percussioni di Mario Vasile, il grande Giuseppe Milici e la sua armonica, Vito Giordano e Silvio Barbara. Non per ultima colei che amo definire “la Voce d’Italia” la grandissima Antonella Ruggiero”. Sottolinea Buzzurro anche l’ottima organizzazione del SESTANTE di Enzo Bellavia che si è avvalsa della ben nota e qualificante esperienza di “Pepi Morgia” nella qualità di direttore artistico dell’evento internazionale con base ad Agrigento.
“Agrigento, la mia città, la città che Amo, la città dove i miei figli potranno crescere nella tolleranza, con la musica e l’arte nel cuore”, conclude Francesco Buzzurro.