Il presidente del Gruppo Consiliare del Movimento per l’Autonomia al Comune di Agrigento, Giuseppe De Francisci, ha presentato al presidente del Consiglio comunale di Agrigento Alfano, una nota nella quale si richiede che vengano avviate le procedure di diffida e successiva decadenza presso l’Assessorato regionale alle Autonomie locali nei confronti della Giunta comunale assente nella seduta di Consiglio comunale dedicata al question time lo scorso 7 Aprile, ai sensi dell’articolo 29 del vigente regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale. In particolare De Francisci dichiara: “Andiamo sempre peggio, questa amministrazione attiva non solo non governa, non solo non ha l’adeguato e il dovuto rispetto istituzionale per il Consiglio comunale e i suoi componenti, ma per di più si permette a violare norme basilari di diritto degli enti locali. Secondo quando recita la normativa vigente in materia di Enti Locali, ma anche il regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale, il sindaco è obbligato a rispondere alle interrogazioni dei Consiglieri comunali entro 30 giorni, pena la decadenza. Questa Amministrazione non solo non ha risposto per tempo alle interrogazioni presentate ma non si è nemmeno presentata in aula. Per questi motivi chiedo con urgenza che vengano avviate le procedure di decadenza ai sensi della Legge Regionale numero 7 del 1992 e del vigente Regolamento sul funzionamento del Consiglio” conclude De Francisci.