Nel corso della riunione della Giunta comunale di ieri, sono stati deliberati gli atti inerenti alla costituzione del Comune di Agrigento nel giudizio instaurato avanti al Consiglio di Stato dalla società “Nuove Energie s.r.l.” e dal Comune di Porto Empedocle in merito alla realizzazione dell’impianto di rigassificazione all’interno dell’area industriale di Porto Empedocle.

La costituzione in giudizio del Comune di Agrigento fa seguito alla sentenza dello scorso gennaio, emessa dal Tribunale amministrativo regionale del Lazio, che ha annullato di fatto il decreto autorizzativo per la costruzione dell’impianto.

A tale decisione si sono appellati sia la società che intende realizzare il rigassificatore che il comune di Porto Empedocle che hanno proposto ricorso al Consiglio di Stato; da qui la decisione del Comune di Agrigento di resistere nel giudizio di appello.