laterizi akragas

“Subito dopo il mio insediamento, per mio riscontro personale e per le numerose sollecitazioni ricevute, nella mia duplice veste di responsabile della salute pubblica e di medico di Igiene pubblica, mi sono recato presso l’Arpa di Agrigento a chiedere la documentazione relativa allo smaltimento dei fumi dello stabilimento di Laterizi di contrada Piano Gatta. Balza, infatti, agli occhi di tutti la forte emissione di fumi che proviene da questo impianto, cosa che viene ritenuta segnale di un probabile inquinamento dell’aria. Apprendo in quella sede che l’Arpa di Palermo aveva già effettuato un sopralluogo ispettivo presso il suddetto stabilimento per verificare l’adeguamento degli impianti di smaltimento dei fumi in emissione in relazione alla vigente normativa. E oggi l’Arpa di Agrigento ha effettuato, sempre su mia sollecitazione, un ulteriore campionamento dell’aria circostante lo stabilimento. Pertanto, sono ora in attesa di ricevere sia la relazione dell’Arpa di Palermo, relativa al pregresso sopralluogo per verificare se sono state apportate quelle modifiche prescritte a suo tempo per consentire lo svolgimento dell’attività produttiva della struttura e sia di quest’ultimo campionamento effettuato proprio oggi per la qualità dell’aria. Di tutta questa vicenda mi sono già premurato di informare sua eccellenza il Prefetto che a sua volta rimane in attesa dello svolgimento delle indagini dell’Arpa di Palermo e di Agrigento per eventuali provvedimenti da adottare a difesa della pubblica incolumità”.