Momenti di tensione ieri sera, tra i tunisini trasferiti da Lampedusa a Porto Empedocle. Durante le operazioni di attracco della motonave Palladio, della Siremar, un nordafricano sarebbe stato spinto nel corso di un alterco con un connazionale, ed ha battuto la testa con violenza a terra. Sono subito intervenuti i carabinieri di scorta, che senza non poche difficoltà hanno ripristinato la calma. Il tunisino è stato soccorso. Nel frattempo era stato allertato il 118. Sulla banchina del porto di Porto Empedocle è intervenuta un’ambulanza, che ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio. I medici gli hanno riscontrato un lieve trauma cranico. La ferita è stata medicata con alcuni punti di sutura. All’interno del traghetto della Siramar cinque extracomunitari, arrestati nei giorni scorsi dagli agenti della squadra Mobile di Agrigento, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, furto e ricettazione. Si tratterebbe di individui, giunti sulle coste agrigentine, e che adesso dovrebbero scontare la pena definitiva per i relativi reati.