Oltre alla mancata raccolta dei rifiuti nei 19 comuni di Gesa, a preoccupare seriamente la popolazione sono i continui incendi di cassonetti posizionati nei vari angoli della città. Nella notte tra martedì e mercoledi nei diversi quartieri cittadini sono stati dati alle fiamme una decina di cassonetti stracolmi di spazzatura. Un numero considerevole che ha richiesto l’intervento immediato dei vigili del fuoco del comando provinciale. Diversi cittadini che si sono trovati i bidoni della spazzatura bruciati a poche decine di metri dai balconi delle loro abitazioni si dicono molto preoccupati. Con le fiamme il problema spazzatura non si risolve. Anzi la combustione dei rifiuti rende l’aria irrespirabile perchè sprigiona diossina. Cassonetti in fiamme in via Aldo Moro, in via Sant’Alfonso, lungto il viale Leonardo Sciascia e in piazza del Vespro al villagghio Mosè e nel quartiere di Fontanelle. Una decine quelli dati alle fiamme a Favara e a Porto Empedocle. La mancata raccolta dei rifiuti comincia a preoccupare e non poco i cittadini.