Leggerissimo miglioramento, che lascia spazio alla speranza, anche se restano ancora gravissime le condizioni di D.L., 37 anni, di Agrigento, rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto l’altra notte, poco prima delle 3,30, in via Luca Crescente, l’arteria di collegamento tra la rotatoria di Porta Aurea e il viale Emporium. Cauto ottimismo da parte dei medici del reparto di Rianimazione dell’ospedale Civico di Palermo, dove l’agrigentino è ricoverato dalla mattina di giovedì. I sanitari palermitani lo tengono sotto continuo controllo e la prognosi sulla vita è riservata. A bordo del suo scooter, Honda T-max, il trentasettenne stava percorrendo l’arteria, a pochi passi dalla Valle dei Templi, in direzione Agrigento, quando per cause ancora in corso da parte della Polizia stradale si è scontrato con una Fiat Punto, condotta da un 23enne. Nell’impatto, violentissimo, ad avere la peggio è stato proprio il centauro, che sbalzato dalla sella del mezzo a due ruote, è rovinato violentemente sul selciato. In un primo momento è stato trasportato in condizioni gravissime al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio. Alcune ore dopo il fatto, il trasferimento in elisoccorso al presidio ospedaliero di Palermo. Illeso, invece, il giovane al volante dell’auto. Le indagini per ricostruire la dinamica dello scontro sono ancora al vaglio degli agenti della Polstrada. Non è escluso, che uno dei due andasse a velocità sostenuta. Il centauro guidava con un tasso alcolico tre volte il limite consentito dalla legge. Sobrio, invece, è risultato l’automobilista.