fbpx

Gli agenti della Squadra mobile di Agrigento, unitamente a quelli di Catania, hanno individuato uno degli autori della rapina commessa il 16 febbraio del 2010 ai danni della banca Monte dei Paschi di Siena, della filiale di Aragona. La rapina fruttò la somma di 20.000 euro circa. Si tratta di Francesco Tropea, 57 anni, di Catania, raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in carcere. Tropea, pregiudicato già responsabile di altre rapine in banca, è stato riconosciuto dagli uomini della sezione antirapina della Mobile catanese, a cui erano stati inviati i fotogrammi della rapina, acquisiti attraverso le telecamere a circuito chiuso dell’istituto bancario. Proprio l’attività di analisi e catalogazione delle rapine in banca e il successivo scambio di informazioni con gli altri uffici del territorio, ha quindi consentito ancora una volta di dare un nome agli autori dell’attività delittuosa. Era già successo in precedenza con una rapina commessa sempre ad Aragona ai danni della banca di Credito San Francesco. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Agrigento e l’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip Stefano Zammuto. Tropea si trovava già detenuto al carcere di Velletri per altre rapine in banca.