Intervento diretto del sindaco di Agrigento Marco Zambuto presso la società GESA a proposito degli avvisi di accertamento relativi alla tariffa di igiene ambientale per l’anno 2005.
Facendosi interprete delle lamentele dei cittadini che denunziano la presenza di accertamenti errati, dovuti a duplicazioni o diverse intestazioni, Zambuto ha chiesto alla società di procedere all’annullamento in autotutela, anche oltre il periodo di sessanta giorni dalla data di notificazione.
“Ho chiesto alla società – precisa il sindaco di Agrigento – di rendere subito noti i casi in cui può procedere, su segnalazione degli interessati, all’annullamento degli atti di accertamento che rivelano errori.”