Si era allontanato da casa senza fare più ritorno. I familiari, preoccupati, hanno subito denunciato la scomparsa ai carabinieri di Agrigento. Un uomo di 38 anni, residente in provincia, e affetto da disturbi psichici, è stato rintracciato, e salvato da annegamento, dai carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agrigento. I militari dell’Arma hanno perlustrato una zona impervia in contrada “Businè”, fino ad addentrarsi lungo le ripide pendici del vallone circostante, dove, nell’alveo del fiume sottostante hanno individuato l’uomo che si trovava intrappolato nel fango fino al busto, con un principio di assideramento in atto, ed in pericolo di vita per l’imminente rischio di annegamento. L ’uomo è stato recuperato dai carabinieri, che sono riusciti a metterlo in salvo. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118, che lo ha trasportato presso l’ospedale “San Giovanni di Dio”, dove è stato sottoposto alle cure dei sanitari. Non è in pericolo di vita