fbpx

A piedi o in bici e al buio: l’allarme è stato lanciato più volte ma non è cambiato praticamente niente. E ogni giorno si sfiora la tragedia sulle strade agrigentine. E’ accaduto anche all’alba di ieri ma questa volta c’è un 18enne originario del Bangladesh che rischia la vita. E’ ricoverato all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, in gravi condizioni. E’ rimasto coinvolto in un incidente stradale che si è verificato, all’alba di ieri, lungo la statale 115, all’uscita del quartiere di Villaggio Mosè in direzione per Palma di Montechiaro. Il giovane è in prognosi riservata. L’immigrato stava camminando a piedi a bordo della strada statale quando, all’improvviso, è stato investito da un’autovettura, guidata da un trentacinquenne agrigentino. L’automobilista si è subito fermato. Non si è accorto del giovane, a causa del buio, e quando ha frenato era oramai troppo tardi. Sul posto, scattato l’allarme, sono intervenuti i poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, e un’autoambulanza del 118. I sanitari hanno subito soccorso il diciottenne, e lo hanno trasferito al pronto soccorso del presidio ospedaliero di contrada “Consolida”. Gli agenti si sono invece occupati dei rilievi per ricostruire la dinamica dei fatti. Uomini e donne che si spostano camminando sul ciglio della strada e quando cala l’oscurità diventano invisibili. In più di una occasione l’incidente è stato evitato solo per miracolo.