La squadra Mobile di Agrigento, su ordine della Procura della Repubblica, ha sottoposto al fermo di polizia, quattro extracomunitari accusati di aver diretto ed effettuato il trasporto illegale di 110 profughi dalla Libia, verso l’Italia “ponendoli altresì a pericolo per la loro vita e per la loro incolumità, il tutto per trarne profitto, anche indiretto, causando altresì, quale conseguenza ulteriore non voluta la morte di più persone”. Dopo le formalità di rito i quattro sono stati rinchiusi nella Casa circondariale di contrada Petrusa.