Protesta di migranti, ieri pomeriggio, a Lampedusa. Un centinaio di cittadini extracomunitari si è allontanato dal centro di prima accoglienza di contrada Imbriacola, dirigendosi al molo Favaloro. Qui gli immigrati hanno inscenato una manifestazione di protesta. Alcuni di loro, in prevalenza tunisini, si sono distesi a terra, chiedendo a gran voce di non essere rimpatriati. Sul posto carabinieri e polizia hanno riportato l’ordine e riaccompagnato tutti al Centro. In mattinata alcuni gruppetti di migranti erano usciti dal Centro e avevano raggiunto il centro abitato. Le forze dell’ordine li avevano rintracciati e riaccompagnati nel Cpa. Alcuni abitati hanno vivacemente protestato contro la massiccia e frequente presenza di extracomunitari per le vie e le piazze dell’isola. All’interno del  Cpa per tutta la giornata vi sono stati disordini e un carabiniere ed un finanziere sono rimasti feriti e hanno avuto bisogno delle cure dei medici del poliambulatorio. Solo in tarda notte, è tornata la calma.