fbpx

Una prova del nove è stata superata. I’ultimo maxi recupero dei 760 profughi provenienti dalla Libia, non ha creato alcun problema alla vocazione vacanziera dell’isola. Lampedusa si è svuotata velocemente senza che l’isola se ne accorgesse. Gli immigrati sono stati subito trasferiti con la nave “Flaminia”, che era già in rada, insieme ad altri 230 extracomunitari ospiti del Centro di prima accoglienza. Lo sottolinea in una nota l’amministrazione comunale di Lampedusa manifestando “la propria soddisfazione per l’andamento delle operazioni relative ai recuperi”, anche se “ritiene opportuno che i migranti vengano imbarcati direttamente sulle navi in rada senza farli passare dall’isola, così come promesso dal premier Berlusconi”. L’assessore al turismo Pietro Busetta esprime soddisfazione anche per la decisione dei governatori delle Regioni sullo schema di decreto legislativo che consente di utilizzare i buoni vacanza nell’isola di Lampedusa anche nei mesi di luglio e agosto. “Gli sbarchi sono finiti – conclude Busetta – adesso il turismo deve ripartire. Per questo invito i maggiori settimanali italiani e media in generale ad accertare e comunicare il ritorno dell’arcipelago delle Pelagie alla normalità”.