“Il ministro degli Interni può avere qualche dubbio su come trattare gli adulti migranti a Lampedusa, ma non può averlo sui minori. E invece circa 350 minori sono lì sull’isola, all’addiaccio da giorni e giorni senza motivo”. A lanciare l’allarme è il direttore generale di Save the children Italia Valerio Neri, questa sera nel corso della presentazione romana del documentario ‘Soltanto il marè, ricordando come la legge italiana preveda che minori migranti, che siano profughi o clandestini, debbano essere “presi in cura come figli nostri con tanto di vitto, alloggio ed educazione”. Neanche le promesse del presidente del Consiglio sembrano aver risolto la situazione. Ad oggi, aggiunge Neri, “i minori sono ancora lì sull’isola e un piano minori non c’è. Questo anche nonostante Save the children abbia indicato vari posti dove potrebbero essere trasferiti”.