Ieri un altro gommone è stato soccorso in mare. A 145 miglia a sud-ovest di Lampedusa. A bordo c’erano anche i cadaveri di due uomini oltre a 107 uomini e 16 donne. L’allarme è stato lanciato da uno dei migranti attraverso un telefono satellitare. Una volta intercettato il gommone, il Comando generale delle Capitanerie di porto ha dirottato sul posto diversi mercantili presenti nella zona. Il primo a raggiungere il gommone è stato il cargo greco “Rizopon”, che ha caricato i migranti e si è diretto verso il porto di Augusta.