Più spazio alle strutture sanitarie nell’immobile dell’ex ospedale civile San Giovanni di Dio. L’Asp ha richiesto la rivisitazione della distribuzione dei locali e ha anche reclamato il pagamento dell’affitto che dagli uffici regionali è dovuto per l’occupazione dei locali in tutti questi anni. Si parla di un credito di circa 5 milioni di euro che la Regione dovrebbe pagare all’Azienda. Il direttore di quest’ultima, Salvatore Olivieri, ha dichiarato: “Stiamo parlando tra istituzioni e spero che riusciamo a trovare un punto di intesa che ci consenta di tutelare gli interessi di tutti. Non ci sono intimazioni di sfratto e spero di non dovere arrivare a tanto”. L’argomento è stato affrontato ieri nel corso di una riunione svoltasi a Palermo con la partecipazione  dei responsabili degli uffici regionali che attualmente sono ubicati in quell’edificio.