fbpx

L’assessore alle infrastrutture Gianni Tuttolomondo, in quota Diventerà Bellissima, ha presentato le dimissioni spiegando le ragioni in una lunga lettera inviata al sindaco Franco Miccichè. Tuttolomondo si è occupato di Politiche di governo, Pianificazione urbanistica e gestione del territorio, Smart-City, Abbattimento barriere architettoniche, Centro storico, Rigenerazione urbana e Agenda Urbana. Alla base della scelta,soprattutto , le difficoltà nel coniugare l’ incarico pubblico con le condiozioni di salute. “Le mie motivazioni sono soprattutto legate – ha scritto nella lettera – alla sempre maggiore difficoltà nel coniugare l’incarico pubblico di grande responsabilità con le mie condizioni di salute. L’incarico prestigioso che mi è stato conferito ha avuto, com’è nel mio modus, la priorità assoluta sulla mia vita personale e familiare, in piena coerenza con quanto ritengo doveroso”.  Tuttolomondo ha ringraziato dunque il sindaco e i colleghi assessori ed ha ricordato come “l’abbattimento delle barriere architettoniche ha affinato la mia anima ed ha rinforzato – ha scritto – la consapevolezza delle responsabilità morali del mio ruolo. La loro eliminazione risponde al dovere di tenere alla promozione attiva dell’individuo, in un percorso che migliori le condizioni generali della qualità di vita di tutti: dei disabili come dei normodotati, degli anziani, dei bambini nel passeggino o di chi ha temporanee difficoltà deambulatorie”.