Un attentato incendiario è stato perpetrato, l’altra notte, all’interno del porto di Licata. Di mira è stato preso uno dei due pescherecci sottoposti a sequestro giudiziario perché utilizzati da immigrati per attraversare il Mediterraneo. Le fiamme in poco tempo si sono estese anche alla seconda imbarcazione ormeggiata accanto.  I vigili del fuoco sono stati impegnati per qualche ore prima di spegnere il rogo.