I carabinieri di Licata hanno segnalato 10 persone alla Procura della Repubblica di Agrigento per corruzione, omissione di atti d’ufficio e minaccia aggravata. La vicenda che vedrebbe coinvolti quattro uomini politici, un tecnico comunale, un funzionario in servizio presso un ente pubblico agrigentino e due imprenditori licatesi, riguarderebbe il rilascio di una concessione edilizia per la ristrutturazione di un vecchio immobile. Sembra che l’imprenditore proprietario dell’immobile per ottenere una concessione ed avviare i lavori e per ottenere anche una diversa destinazione d’uso dei locali avrebbe versato una tangente.