fbpx

Gli tolgono i figlie per protestare contro il provvedimento emesso dal tribunale dei minori di Palermo, tenta di suicidarsi negli uffici del Commissariato di Licata. L’uomo, un giovane licatese, ha estratto una lametta ed ha iniziato a tagliarsi le vene. Il tempestivo intervento dei poliziotti in servizio, Giuseppe Balsamo e Giuseppe Bennici, ha salvato l’uomo da morte per dissanguamento. Subito trasportato in ospedale, al San Giacomo D’Altopasso di Licata, l’uomo è stato medicato dai sanitari del pronto soccorso e poi affidato al personale del servizio di igiene mentale dell’Azienda sanitaria. Alla base del clamoroso gesto di protesta dell’uomo, il mancato affidamento dei figli che per disposizione della magistratura non può vedere e frequentare.