Un attenato intimidatorio è stato perpetrato, l’altra notte, ai danni del licatese A.C. 41 anni, da tempo emigrato in Germania. Prima della mezzanotte di giovedì scorso ignoti malviventi si sono impossessati della sua Fiat Uno. Giunti in contrada  Montegrande hanno cosparso il mezzo di liquido infiammabile e hanno appiccato il fuoco. Le fiamme in poco tempo hanno distrutto la vettura. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. La vittima da qualche giorno era rientrata in città per trascorrere le ferie estive. Indagano i carabinieri di Licata.