Il consigliere comunale del Pd, Giuseppe Arnone, ha scritto a Girgenti Acque e ad altri organi comunali, per chiedere di attivarsi nei tempi più brevi per verificare la fondatezza di segnalazioni relative a sversamenti di liquami, di notevole consistenza, che avverrebbero per una perdita nel “pennello a mare” cosiddetto dei “Padri Vocazionisti”, a circa 50 metri a sud del braccio di ponente, in corrispondenza della prima curva. “Si chiede, in particolare – puntualizza Arnone ., di fornire opportuni chiarimenti tecnici in ordine alle teorie diffuse in ordine alle quali vi sarebbero notevoli difficoltà a riparare la presunta perdita della condotta indicata in oggetto, in quel determinato punto, per via di asseriti “errori tecnici” nella progettazione e posa in opera della stessa”. Arnone evidenzia che “anche Girgenti Acque, istituzionalmente, ha compiti connessi alla valorizzazione dell’immagine turistica di Agrigento e, quindi, della qualità delle acque di balneazione. E, pertanto, appare assolutamente opportuno che si forniscano tutte le notizie utili a rendere edotta la cittadinanza della situazione del mare, adottando tutti i provvedimenti necessari per la soluzione dei problemi”.