Il consigliere comunale di Fds, Davide Lo Presti, interviene sul crollo avvenuto ieri all’alba nel centro storico. “L’ennesimo crollo nel centro storico che ha visto questa volta dissolversi palazzo “Lo Jacono”, deve fare riflettere seriamente tutta la classe politica a qualsiasi livello. Grazie a Dio, non ci sono stati feriti, ma quello che sta accadendo ad Agrigento deve far capire che spesso invece di chiacchiere su cose futili o lanciare proclami a cui non seguono fatti in temi brevi, fare demagogia e populismo, non porta a nulla e causa solamente danni ed immobilismo amministrativo. Bisognerebbe parlare molto meno e lavorare molto di più e la politica deve avere il coraggio di riconoscere, quando ci sono, i suo errori e trarne le dovute conseguenze. La magistratura dovrà accertare eventuali responsabilità anche perché questa volta a crollare è stato un palazzo messo in sicurezza da poco e tutto “puntellato” . Mi auguro che l’ ennesima strage sfiorata faccia capire che è dovere della politica amministrare la cosa comune, reperire risorse, avere inventiva e un bel po’ di coraggio affinchè si lavori per far arrivare i dovuti finanziamenti e si garantiscano i servizi per i cittadini. Bisogna portare a termine i progetti e spendere correttamente tutte le somme che si riescono a “raccattare” dalla Comunità europea, da Roma e da Palermo. Ad esempio, sono arrivate ingenti somme per mettere in sicurezza il costone della Rupe Atenea, io non sono un ingegnere, ma forse sarebbe stato più opportuno dirigere parte di questo finanziamento ove possibile per la Cattedrale o per la sicurezza del centro storico”